SOFTYFORM DI SERRAVALLE PISTOIESE (PISTOIA)

Softyform di Serravalle Pistoiese (Pistoia) è una azienda specializzata nella realizzazione di prototipi di mobili imbottiti. Dallo sviluppo del progetto iniziale alla fornitura della prima realizzazione del prodotto, ci occupiamo di tutte le fasi di progettazione di divani, poltrone, sedie e qualsiasi altro mobile imbottito.
Ci rivolgiamo alle grandi aziende del settore degli arredamenti, offrendo il nostro know how e le nostre competenze tecniche. Grazie alla grande esperienza acquisita negli anni, siamo il partner ideale per quelle imprese che hanno bisogno di lavorazioni artigianali, rifinite, su misura e made in Italy.
Il nostro lavoro si caratterizza nell’essere fortemente incentrato sulla ricerca della qualità: ciò vale tanto per l’utilizzo di materiali selezionati tanto per la gestione delle fasi realizzative.

L'importanza della reputazione

Imbottiti, Barbara Mati di Softyform:

“La riproducibilità del prodotto abbatte i costi di produzione”

Leggi l'Articolo >>


Le fasi di progettazione

Softyform offre un servizio completo, con la realizzazione del prototipo gestita a 360 gradi. La nostra proposta a tutto tondo è il nostro plus valore ed è il motivo che spinge i nostri clienti/partners a sceglierci. La tappa iniziale di una produzione, quella della progettazione, è molto importante ed è gestita con molto attenzione seguendo delle specifiche fasi che poi portano al prototipo dell’imbottito.
La fase preliminare della progettazione è l’analisi del progetto. Il committente fornisce le sue idee che poi dovranno essere trasformate in qualcosa di concreto.
In questa fase, dunque, è necessario il disegno iniziale (preferibilmente in rendering) sul quale iniziare la progettazione.
Analizzato il disegno iniziale da parte del cliente, si passa alla seconda fase in cui è necessario decidere le versioni da sviluppare. Quindi, decidere le misure, le tipologie di materiali da usare e tutti quegli aspetti che poi daranno vita al progetto. Una volta fatto ciò, si procede con il disegno su carta in scala 1:1.
Fatto il disegno in scala reale, è possibile passare alla fase successiva, quella in cui è prevista la realizzazione della struttura interna del mobile imbottito, il suo scheletro. Sulla base del modello che si è deciso di progettare si dovrà selezionare che materiali si vuole utilizzare tra legno e metalli.
Realizzata la struttura interna, si passa alla fase quattro del progetto, in cui si procede all'utilizzo del poliuretano espanso (gomma). Anche qui esistono molteplici tipologie di gomme da poter utilizzare. La scelta è sempre condivisa con il cliente ed è frutto di una serie di esigenze: costi, comfort, design, ecc.
Una volta proceduto all’utilizzo del poliuretano espanso, questo non può essere lasciato "nudo". Risulterebbe, infatti, imperfetto. Per cui, si introducono materiali aggiuntivi di rifinitura (di diversa tipologia) che hanno la funzione di togliere le imperfezioni e le impurità dei tagli della gomma. Questa fase serve a migliorare il comfort del prodotto e a donargli omogeneità alla vista e al tatto.
In questa fase si procede alla realizzazione del rivestimento finale con una tipologia di ecopelle speciale che simula il rivestimento del prodotto finito. In questa e in tutte le altre fasi, vengono sempre realizzate delle dime in cartone che diventeranno master per il cliente e che, insieme a schede tecniche e fotografie delle varie fasi, hanno l'obiettivo di rendere il prodotto riproducibile nel tempo.
Effettuato il rivestimento finale, la settima e ultima fase della progettazione di un mobile imbottito è l’approvazione del progetto da parte del committente. Una volta ricevuta la risposta affermativa del cliente, gli verrà sottoposto il prototipo del prodotto che si dovrà realizzare: un primo pezzo con gli stessi materiali (pelli e/o tessuti) con i quali verrà poi prodotto in serie il mobile imbottito.

I NOSTRI SERVIZI DI PROTOTIPIA

Torna su